C’è una lampadina LED per ogni tua esigenza: basta sapere come riconoscerla

Per lo sviluppo di diodi efficienti che emettono luce blu, che ha permesso lo sviluppo di sorgenti di luce bianca luminose ed energeticamente economiche.”

Con queste parole è stato assegnato il Premio Nobel per la Fisica 2014 a Isamu Akasani, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura, gli inventori del LED blu, il quale ha permesso di realizzare, unito ai diodi verdi e rossi precedentemente inventati, anche le efficienti e ormai famose lampadine a LED.

Oggi vogliamo parlare proprio di questo, vogliamo fare chiarezza sul mondo in evoljhgguzione delle lampadine a LED, vogliamo darvi consigli su come scegliere quelle più adatte alle vostre esigenze, e raccontarvi perché sono diventate così importanti nella vita di tutti i giorni.

COSA SONO, COME FUNZIONANO E PERCHE’ FANNO RISPARMIARE

I LED (Light Emitting Diodes) in quanto tali sono dei componenti elettronici che emettono luce priva di infrarossi e ultravioletti al minimo passaggio di corrente, caratteristiche che consente una rapida accensione ed evita fastidi alla vista.

Per questi ed altri motivi che illustreremo nell’articolo, le lampadine a LED hanno rappresentato una vera rivoluzione nel settore illuminotecnico e hanno da tempo riscosso un grande successo di pubblico.

Queste lampadine, proprio per le loro caratteristiche tecniche, consumano appena il 15% di energia rispetto alle lampadine tradizionali, e durano fino a 50.000 ore, paragonate alle 6.000 ore delle lampadine fluorescenti, garantendo un’efficienza luminosa notevole.

Quando parliamo di efficienza luminosa, ci riferiamo al rapporto tra il flusso luminoso e la potenza in ingresso, che viene espressa in lumen/watt. Una lampada ha un’efficienza luminosa tanto più elevata quanto più è in grado di emettere uno spettro adatto alla percezione umana. Attualmente i led arrivano ad avere fino a 120lm/W, un bel salto rispetto ai 13lm/W delle lampade a incandescenza, 16lm/W delle alogene e 50lm/W delle fluorescenti!

Scegliere una lampadina LED significa anche prendere una decisone nel rispetto dell’ambiente e nella salvaguardia della salute, poiché queste lampade non contengono silicio, gas nocivi alla salute e sostanze tossiche, perciò è anche facile smaltirle. Inoltre non producono inquinamento luminoso, poiché brillano ma non saturano l’ambiente.

Un’altra grande qualità dei LED è che non emettono luce calda. Questo perchè hanno un involucro in grado di trattenere il calore all’interno controllarlo, cosa che permette di installarli anche a contatto con i materiali che temono il calore, come plastica e legno, rispettando lo stile d’arredamento della stanza.

SCEGLI IL LED PIU’ ADATTO ALLE TUE ESIGENZE

Prima di acquistare una lampadina a LED dobbiamo sempre chiederci dove va installata e che scopo deve servire. A quel punto si andranno a valutare soprattutto tre parametri:

  • Intensità luminosa

Indica il livello di luminosità che vogliamo raggiungere nel nostro ambiente. Per comprenderlo, ci siamo abituati a ragionare in Watt con le vecchie lampadine, ma con le lampadine a LED il parametro da considerare è il Lumen. Riportiamo un estratto della tabella 6 inserita nel regolamento Regolamento CE 244/2009 per facilitare la comprensione e le equivalenze.

intensità luminosa

sorgente luminosa, “calda” “neutra/naturale” e “fredda”. A queste denominazioni corrispondono delle temperature di colore precise, che si rispecchiano anche sulle lampadine LED. Questo spettro si misura in gradi Kelvin, e ci dà un’idea di come sarà la luce della lampadina che abbiamo scelto, se più tendente verso il giallo o verso il bianco.

temperatura colore

Tenendo in giusta considerazione che nella scelta del colore, l’unica regola “inviolabile” è quella del gusto e delle esigenze personali, solitamente la luce bianca calda (con temperatura intorno ai 3000 gradi Kevin) viene utilizzata soprattutto per le abitazioni o gli uffici. La luce bianca fredda, dai 6000 gradi Kevin in su, per i grandi spazi aperti al pubblico, ad esempio i supermercati, ospedali, ambulatori ecc., dove ciò che conta di più sono l’efficienza e la definizione dei dettagli.

All’interno delle abitazioni, la scelta più comune è quella di adottare una luce calda per il salotto o la camera da letto, anche se in case arredate in modo moderno, con superfici metalliche o lucide, i mobili potrebbero risultare valorizzati dalla presenza di una luce fredda, così come per lo studio o il bagno.

D’altronde la cromoterapia ci insegna che i colori hanno un effetto psicologico sulle persone: alla luce fredda vengono associate sensazioni di maggiore ordine e pulizia, alla luce calda quelle di accoglienza e calore.

E’ molto utile, inoltre, tenere a mente che le lampadine LED rientrano nelle classi di efficienza energetica A, A+ o A++, e che, per essere ottimali, dovrebbero avere un CRI (indice di resa cromatica) >80. Questo significa che sono in grado di restituire i colori naturali degli oggetti in maniera fedele.

  • Tipologia di attacco

Gli attacchi più diffusi sono di tipo E27, generalmente utilizzati nelle lampade a sospensione o anche nelle plafoniere, e quelli di tipo E14, spesso comuni nelle abat-jour e nei mobili del bagno.  A prescindere dall’attacco, la lampadina può avere forme diverse (globo, candela, bulbo ecc.) da scegliere in funzione del design dei lampadari.

Esistono poi anche gli spot e i faretti, per i quali gli attacchi più comuni sono i GU10.

Negli uffici, nelle scuole e negli ospedali è possibile trovare i tubi led, con attacco e adattatore dedicato, che variano anche a seconda della plafoniera.

Di seguito, un’immagine che ti aiuterà nella scelta e a comprendere le differenze tra i vari tipi di attacco.

connettori_led_small

Le lampadine del nostro SHOP offrono una vasta gamma di combinazioni, attacchi e diffusione.

Venite a dare un’occhiata e iniziate a risparmiare sulle vostre bollette!

Caratteristiche a confronto:

caratteristiche a confronto

 

Consumi a confronto:

caratteristiche 2

* i consumi sono calcolati come segue: Watt x 8 ore x 365 giorni /1000 x 0,17 (euro tariffa per kWh).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...